ETICHETTA DI SALA

L’Etichetta di Sala consiste in una serie di regole che hanno come finalità quella di mettere subito al corrente le persone su come comportarsi in Sala d’armi e durante gli eventi associativi, facendo sì che queste possano evitare al meglio situazioni ambigue o spiacevoli.

Proprio perché non si tratta di comandamenti incisi su pietra, chi insegna è ben cosciente che non tutte le regole verranno rispettate ogni volta per filo e per segno durante ciascuna lezione. L’interesse primario è quello di formare (come le Gilde di scherma del passato) una fratellanza composta da compagni d’arme che condividono le proprie esperienze dentro e, possibilmente, anche al di fuori della Sala, ognuno con i propri pregi e difetti. L’affiatamento collettivo e lo spirito di squadra tra i propri membri sono i primi obbiettivi che si pone l’Associazione, quindi non ci può essere senso di unità se prima non è chiaro cosa sia il rispetto e come questo lo si segue.

Inoltre, più una persona incarna al meglio l’Etichetta di Sala e più questa sarà tenuta in considerazione dal proprio Insegnante e messa in posizioni di privilegio e responsabilità, fin dove l’Associazione può concedere con i suoi limitati mezzi.

Essere iscritti alla Scuola d’Arme Fiore dei Liberi non equivale automaticamente a farne parte. Per diventare un membro a tutti gli effetti, ad ogni iscritto sarà richiesto di rispettare il seguente codice di condotta, qui sotto sintetizzato in pochi ma chiari punti.

– Mostra sempre un atteggiamento educato e rispettoso nei confronti dell’Insegnante e dei tuoi compagni d’arme, ed allo stesso tempo cordiale e scevro da qualsiasi emozione negativa, anche in situazioni che normalmente lo recherebbero.

– Ricorda di compiere il Saluto al tuo compagno all’inizio ed alla fine di ogni esercizio, così come all’apertura e ed alla chiusura della lezione.

– Non mettere in discussione l’autorità che esercita l’Insegnante, visto che lui per primo si mette al servizio degli allievi. Ed abbi rispetto dei suoi insegnamenti; non divulgarli all’esterno senza il suo consenso.

– Tieni sempre in considerazione l’incolumità e la sicurezza dei tuoi compagni d’arme. Se durante un esercizio o un Assalto Libero, per qualsiasi motivo, una protezione del tuo compagno divenisse non più funzionale, fermati e fagli notare la mancanza. Non riprendere la normale attività finché non è stato risolto il problema.

– Abbi cura delle condizioni delle tue armi e delle tue protezioni. Non prestare una corretta manutenzione al proprio equipaggiamento potrebbe minare la sicurezza di sé e degli altri.

– Cerca di promuovere sempre gli aspetti positivi dell’attività sportiva. Quando vieni colpito durante l’Assalto Libero, fermati e con rapido gesto della mano fai notare il colpo ricevuto. Allontanati dal tuo compagno sempre indietreggiando frontalmente, e mai dandogli le spalle, per una questione di rispetto e di sicurezza.

– Non utilizzare in Sala armi affilate o appuntite ed esercitati esclusivamente con le armi codificate, e non con attrezzi di altre discipline. Poiché pratichiamo una antica disciplina tradizionale, non dipingere le tue protezioni, tra cui la giubba e la maschera.

– Abbi un atteggiamento propositivo e limpido nei confronti della vita associativa, evitando di esercitare attività lesive all’immagine dell’Associazione e alla disciplina che pratichi. Tieni sempre in mente di far parte di una squadra ed evita situazioni di ambiguità o di conflitto che vanno ad inficiare negativamente il rapporto di fiducia con il proprio Insegnante, così come la crescita e lo sviluppo dell’Associazione.

ISCRIVITI alla nostra newsletter!